Rimedi Naturali
Come mantenere l’abbronzatura: 5 rimedi naturali

come_mantenere_abbronzatura_rimedi

Avete tanto aspettato l’estate per riuscire ad ottenere un’abbronzatura omogenea e perfetta, ma temete di perderla in poco tempo appena finite le vacanze? Niente paura perché vi consigliamo alcuni utili rimedi naturali per mantenere l’abbronzatura anche quando i giorni di mare sono finiti.

Dopo avervi già spiegato come ottenere una tintarella perfetta senza rischi per la salute, vi aiuteremo a non perderla con pochi semplici, ma efficaci accorgimenti. Ricordandovi anche di non farvi sfuggire la nostra promozione con speciali trattamenti per un’abbronzatura duratura e da invidia!

Dunque, vediamo insieme come fare per conservare il tanto sudato colorito estivo. Per una maggiore efficacia, potreste cominciare ad applicare i seguenti trattamenti anche durante i giorni di mare se siete ancora in vacanza,  oltre che durante i successivi.

Alimentazione

Sia per preparare la pelle alla tintarella, sia per far sì che questa non vada subito via, è bene prediligere cibi che contengono beta-carotene (quelli arancioni e giallo-rossi) e quelli antiossidanti (frutta e verdura). Dateci sotto, quindi, con carote, albicocche, pesche, meloni, pomodori, peperoni, spinaci e chi più ne ha più ne metta.
Ricordate anche che è fondamentale idratatare costantemente la pelle per evitare che si secchi e si squami, facendovi perdere velocemente l’abbronzatura. Utilizzate ogni giorno una buona crema idratante e ricordate di bere molto, sia durante i pasti sia durante la giornata.

Burro di karitè

l burro di karitè non solo è ottimo per preparare la pelle all’abbronzatura, ma aiuta a conservarla anche dopo averla ottenuta. Applicatelo la sera dopo la doccia anche se continuate ad andare a mare o in piscina. Oltretutto, renderà la pelle più luminosa.
È semplice da preparare in casa: sciogliete 30 gr di burro di karitè a bagnomaria e aggiungete 20 gr di olio di oliva, 20 gr di olio di sesamo e 30 g. di olio di avocado. Dopodiché, mescolate.

Tè nero

Se, durante il bagno a casa, aggiungete un infuso concentrato di tè nero nella vasca, farete immediatamente risaltare il colorito bruno della vostra pelle. Potete anche utilizzarlo con uno spray sotto la doccia, spruzzandolo uniformemente su tutto il corpo.

Aloe vera

Può essere utilizzato alla stregua di un doposole per le sue particolari caratteristiche. Un gel a base di aloe non solo stimola la produzione di vitamina D quando ci si espone al sole ma, se applicato anche dopo essersi abbronzati, fa sì che la pelle mantenga il colorito ottenuto, illuminandola ed idratandola. Ricordate anche che è un ottimo lenitivo per eventuali scottature!

Olio di carota

Anche l’olio di carota è efficace sia prima sia dopo l’esposizione al sole. Se lo applicate come trattamento preparatorio all’abbronzatura, riuscirete ad ottenere risultati migliori ed un colorito più omogeneo perché la carota contiene sostanze fondamentali per la produzione della vitamina D. Se effettuate applicazioni anche dopo aver ottenuto una buona tintarella, l’olio contribuirà a conservarla per un tempo maggiore. Utilizzatelo sotto la doccia.
Per prepararlo è sufficiente immergere quattro carote grattugiate (e lasciate asciugare per 2 ore) in un contenitore pieno di olio di girasole. Dopo una settimana in un luogo fresco e asciutto, dovrete filtrarlo e versarlo in un contenitore spray.